Mettiamoci in RIGA concorre ad attuare la strategia di intervento unitaria del MiTE, promuovendo la diffusione di strumenti e metodologie per il miglioramento della governance multilivello.

L'obiettivo è produrre un cambiamento nella capacità di progettare e attuare interventi in campo ambientale.

Linee di intervento

Mettiamoci in RIGA è articolato in nove Linee di intervento, di cui otto tematiche e una trasversale, la Piattaforma delle conoscenze.

Tutte le attività del progetto si rivolgono alle amministrazioni pubbliche con competenze ambientali per offrire loro percorsi di rafforzamento delle capacità amministrative del personale già in forza presso i diversi soggetti destinatari.

Capitalizzare le esperienze e disseminare i risultati per la replicabilità di buone pratiche e il clima

LQS

Piattaforma delle conoscenze

La Linea di intervento LQS “Piattaforma delle Conoscenze – Capitalizzazione delle esperienze e disseminazione dei risultati per la replicabilità di buone pratiche per l’ambiente e il clima” prevede l’aggiornamento e l’implementazione delle funzionalità della Piattaforma delle Conoscenze (http://www.pdc.minambiente.it/), nonché la realizzazione di percorsi di condivisione, scambio e affiancamento ai referenti degli uffici regionali responsabili della governance ambientale per la realizzazione degli interventi relativi agli Obiettivi Tematici (OT 4-5-6 dell’Accordo di Partenariato) a finalità ambientale diretta.

Proteggere, conservare e migliorare il capitale dell'Unione

L1

Rete natura 2000

La linea di intervento mira a rafforzare la governance della gestione dei siti e della Rete Natura 2000 attraverso lo sviluppo di strumenti di supporto alla gestione e al monitoraggio, la diffusione di buone pratiche di gestione e il rafforzamento dei processi partecipativi.

L2

Alluvioni

La linea di intervento si propone di sviluppare e potenziare, nel corso del secondo ciclo di pianificazione di gestione del rischio alluvioni (2016-2021) ex Direttiva 2007/60/CE, la governance delle istituzioni coinvolte nei processi di pianificazione e gestione del rischio di alluvioni, anche in considerazione della costituzione delle autorità di bacino distrettuali come disciplinate dalla Legge 28 dicembre 2015 n.221 (Collegato Ambientale).

L3

Bonifiche

Quella delle bonifiche è una sfida fondamentale per il nostro Paese per l’importanza che ha oggi il risanamento ambientale, il riutilizzo di vaste zone industriali, lo sviluppo odierno del tessuto produttivo e il rilancio dell’impresa, anche infrastrutturale, a partire da quella portuale.

Trasformare l'Unione in un'economia a basse emmisioni di carbonio efficiente nell'impiego delle risorse, verde e competitiva

L4

Life Cycle Assessment

La linea di intervento L4 si propone di favorire la diffusione di metodi valutativi, strumenti e competenze a sostegno dell’utilizzo del LCA nella PA (Life Cycle Assessment) per un miglior uso delle risorse, coerentemente con i principi dell’Economia Circolare.

L5

Autorizzazioni impianti rifiuti

La linea di intervento mira a definire e condividere modelli standard per il rilascio delle autorizzazioni riferite agli impianti di gestione dei rifiuti, attraverso attività di studio e analisi dei contenuti della modulistica adottata dagli enti preposti e delle modalità di richiesta e di rilascio degli atti autorizzativi attualmente in uso (forma cartacea o digitalizzata).

L6

Discariche abusive

In considerazione della nomina del Commissario straordinario di governo per le discariche abusive avvenuta nel marzo 2017, la linea di intervento prevede di supportare le Regioni interessate dalla presenza di discariche in procedura d’infrazione (Abruzzo, Calabria, Campania, Lazio, Puglia, Sicilia, Toscana, Veneto) nell'attivazione di azioni di prevenzione volte ad evitare l’apertura di ulteriori procedure d’infrazione in tema di gestione e chiusura delle discariche, garantendo il rispetto delle direttive europee di settore così come recepite nell’ordinamento giuridico nazionale, nonché nel destinare i siti regolarizzati a nuovo utilizzo a fini sociali (parchi ludico-ricreativi, siti per la gestione dei rifiuti, aree per lo sfruttamento delle energie rinnovabili).

Proteggere i cittadini dell'Unione da pressioni legate all'ambiente e dai rischi per la salute e il benessere

L7

Sistema idrico integrato e acque reflue

La Linea L7 intende rafforzare la governance delle istituzioni titolari delle competenze in materia di servizio idrico integrato (SII), in merito alla capacità di programmare, pianificare, gestire sotto il profilo tecnico finanziario e attuare gli interventi nel settore.

L8

Riqualificazione energetica degli edifici pubblici

La linea di intervento intende definire strumenti finalizzati alla corretta pianificazione e realizzazione di interventi di efficientamento energetico degli edifici pubblici.

0

Iniziative Pianificate

Totale iniziative pianificate per la dutrata del progeatto sono 881

0

Iniziative Realizzate

Totale iniziative realizzate ad oggi  733

0

Numero Partecipanti

Il numero di partecipanti è di  5565

0

Enti Coinvolti

Gli enti coinvolti sono 26

News Vedi Tutto

L2 - Incontro preliminare per la definizione di una metodologia nazionale finalizzata alla priorizzazione delle misure del Piano di Gestione del Rischio di Alluvioni
L2

23 Giugno 2021

L2 - Incontro preliminare per la definizione di una metodologia nazionale finalizzata alla priorizzazione delle misure del Piano di Gestione del Rischio di Alluvioni

Tavolo Tecnico organizzato nell'ambito del Progetto Mettiamoci In Riga, linea d'Intervento L2, in collaborazione con ISPRA, dal titolo: "Incontro preliminare per la definizione di una metodologia nazionale finalizzata alla priorizzazione delle misure del Piano di Gestione del Rischio di Alluvioni".

24 giugno, LQS: Visita Studio sul progetto LIFE MASTER ADAPT
LQS

22 Giugno 2021

24 giugno, LQS: Visita Studio sul progetto LIFE MASTER ADAPT

Roma, 22 giugno – Integrare l’adattamento ai cambiamenti climatici nei piani e nei programmi di sviluppo di Regioni e Province autonome, ma anche di città metropolitane e unioni di comuni. Nasce con questo obiettivo LIFE MASTER ADAPT, progetto al centro della prossima visita di studio della linea LQS di Mettiamoci in RIGA,

L4 - Il ruolo della PA per l’integrazione della LCA nelle politiche di acquisto: dalla Banca Dati nazionale LCA ai tool di valutazione
L4

14 Giugno 2021

L4 - Il ruolo della PA per l’integrazione della LCA nelle politiche di acquisto: dalla Banca Dati nazionale LCA ai tool di valutazione

Si terrà il prossimo 17 giugno, in videoconferenza, il terzo tavolo tecnico della linea di intervento L4: un nuovo appuntamento con la governance territoriale per promuovere una transizione del sistema produttivo nazionale verso la sostenibilità e l’Economia Circolare.

L1 - Rafforzamento delle sinergie per la gestione della Rete Natura 2000
L1

10 Giugno 2021

L1 - Rafforzamento delle sinergie per la gestione della Rete Natura 2000

L'evento si compone di due giornate differenziate per tipo di destinatari e per livello di approfondimento delle tematiche trattate.

Mettiamoci in RIGA: l’8 giugno convegno su attuazione del progetto, tra nuovi strumenti e primi risultati
Mettiamoci In RIGA

04 Giugno 2021

Mettiamoci in RIGA: l’8 giugno convegno su attuazione del progetto, tra nuovi strumenti e primi risultati

Una nuova governance amministrativa. Il Progetto Mettiamoci In RIGA e le strategie per rafforzare le capacità decisionali di Regioni e Province Autonome

 

Attività, strumenti e primi risultati realizzati dal Progetto Mettiamoci in RIGA per rafforzare la governance dei decisori pubblici con competenze ambientali: si svolge il prossimo 8 giugno, su iniziativa del Ministero della Transizione Ecologica, un convegno incentrato sulle azioni del Progetto, che vedrà la partecipazione delle amministrazioni centrali e locali coinvolte nella sua attuazione.

L8 - Le procedure di selezione dei progetti per l’efficientamento energetico degli edifici pubblici. Analisi comparativa dei criteri impiegati negli avvisi regionali – Regioni del Centro-Sud
L8

26 Maggio 2021

L8 - Le procedure di selezione dei progetti per l’efficientamento energetico degli edifici pubblici. Analisi comparativa dei criteri impiegati negli avvisi regionali – Regioni del Centro-Sud

Alla luce dei risultati della comparazione tra diverse procedure (bandi / avvisi), contenuti nel testo del Caso studio “Le procedure di selezione dei progetti per l’efficientamento energetico degli edifici pubblici. Analisi comparativa dei criteri impiegati negli avvisi regionali”, scelti in via esemplificativa, ci si propone di avviare un confronto sul testo e soprattutto tra le diverse esperienze regionali promuovendo lo scambio di informazioni tra i soggetti istituzionali coinvolti, focalizzando l'attenzione sui criteri di selezione degli interventi per l’efficientamento energetico degli edifici pubblici e sulle loro concrete modalità di applicazione.